Minorenni e violenti, due fratelli rumeni denunciati per aver tentato di strangolare la madre

L’aggressione a Priverno il 10 settembre scorso, ora il deferimento. Sono accusati anche di sequestro di persona Due i risultati conseguiti nelle ultime ore dai carabinieri della Compagnia di Terracina. Nella giornata More »

Quando la badante (rumena) abbraccia il figlio sul pc Li chiamano orfani bianchi, solo in Romania se ne contano 350 mila

Suo figlio le parla dallo schermo e lei vorrebbe abbracciare il computer, prenderlo a baci. A quanti non è capitato di vivere un affetto a distanza? Senso di vuoto, esercizio della pazienza More »

Scovata la banda rumena dell’oro rosso

ANCONA – Individuata e denunciata una banda di romeni specializzata nel furto di rame. La banda era composta da quattro uomini: I.M. di 26 anni, L.G. di 25, C.I. di 29 e More »

Carabinieri deferiscono due rumeni

Nel primo caso, dopo una serie di accertamenti, i Carabinieri della stazione di Stresa, hanno individuato un 34enne rumeno, in possesso di un tablet, rubato ad un cittadino italiano durante un ricevimento More »

Magazinul Romanesc (Metrou Cimiano) Milano

https://www.facebook.com/negozio.rumeno More »

 

Clan mafiot din Napoli – Fabrică de bani falşi, descoperită la Oradea. 90.000 de euro, găsiţi la o groapă de gunoi.

Procurorii DIICOT au descoperit o fabrică de bani falşi la Oradea, judeţul Bihor, şi au ridicat mai multe persoane care ar face parte dintr-un clan mafiot din Napoli. Anchetatorii au găsit 11,6 milioane de euro în imobil şi 90.000 de euro la o groapă de gunoi, unde membrii grupării intenţionau să îi ardă, precum şi mai multe bancnote care fuseseră parţial distruse, au declarat pentru MEDIAFAX surse judiciare.

Gli-arrestati-Dan-Negoita-Catalin-Manex-Negoita-Irinier-Negoita-Sinica-Ciobanu-Sorin-Ciobanu
L’Autorità giudiziaria in sede di udienza ha convalidato gli arresti operati dai militari dell’Arma di Palma di Montechiaro unitamente a personale del locale Commissariato di P.S. per i fatti della serata del 17 u.s. allorquando, intervenuti in Corso Odierna di quel centro allo scopo di sedare una rissa tra cittadini rumeni, scaturita per futili motivi e dissidi familiari, i carabinieri arrestavano in flagranza di reato: Dan Negoita, 36 anni, nullafacente, già noto alle Forze di polizia; Catalin Manex Negoita, 19 anni, bracciante agricolo, già noto alle Forze di polizia; Irinier Negoita, 40 anni, nullafacente, incensurato; Ciobanu Sinica, 37 anni, nullafacente, già noto alle Forze di polizia; Sorin Ciobanu 34 anni, nullafacente, già noto alle Forze di polizia, poiché resisi tutti responsabili del reato di rissa aggravata. Dan Negoita e Catalin Manex Negoita sono stati tratti arrestati anche per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

San Cesareo, rissa in centro tra giovani rumeni. Un ferito alla gola con una bottiglia

La scorsa notte i Carabinieri della Stazione Carabinieri di San Cesareo intervenivano sulla via Casilina ove poco prima era stata segnalata una rissa. In terra vi era la presenza di un uomo romeno che senza alcun plausibile

Rissa davanti ad un bar di Montoro: denunciati 4 giovani rumeni

CRONACA MONTORO – Nella tarda mattinata di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Baiano, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati in genere, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di quattro giovani pregiudicati di nazionalità romena, tutti domiciliati nel comune di Montoro, che davanti ad un noto bar del luogo, avevano intrapreso una cruenta rissa.

UpkPfA5XLji7eFz7v1UE+LNW4OvntfcP0g9FAKi3fCY=--

Minorenni e violenti, due fratelli rumeni denunciati per aver tentato di strangolare la madre

L’aggressione a Priverno il 10 settembre scorso, ora il deferimento. Sono accusati anche di sequestro di persona

UpkPfA5XLji7eFz7v1UE+LNW4OvntfcP0g9FAKi3fCY=--

Due i risultati conseguiti nelle ultime ore dai carabinieri della Compagnia di Terracina. Nella giornata di oggi i militari di Priverno, a conclusione di specifica attività investigativa, hanno denunciato, in stato di libertà, a vario titolo, per i reati di concorso in lesioni personali, ingiurie, tentato omicidio e sequestro di persona, due fratelli di origini rumene, residenti a Priverno. I carabinieri di Roccagorga invece hanno denunciato uno studente trovato in possesso di cocaina.

badante-rumena_980x571

Quando la badante (rumena) abbraccia il figlio sul pc Li chiamano orfani bianchi, solo in Romania se ne contano 350 mila

Suo figlio le parla dallo schermo e lei vorrebbe abbracciare il computer, prenderlo a baci. A quanti non è capitato di vivere un affetto a distanza? Senso di vuoto, esercizio della pazienza e la vita va avanti. Ma quando ad essere lontana è una mamma che ha lasciato in patria i suoi bambini, e i giorni diventano mesi e i mesi diventano anni, allora è un lento strappo del cuore, un dolore che batte e fa danni.